Che strano,  per caso una sera, non ricordo nemmeno perché, mi è ritornata in mente  “Laura” del cantautore Ciro Sebastianelli,  e in un lampo la mia memoria si è proiettata indietro agli anni settanta  facendomi riassaporare le note di questa canzone e delle altre più famose come “Il buio e tu” e “Marta” scritte dallo stesso cantautore.

Non ricordavo però che Ciro Sebastianelli fosse morto nel 2009 a Milano e quando ne ho avuto la conferma, leggendolo su Wikipedia, un sentimento di amarezza mi ha attraversato l’animo.

Immediatamente ho pensato di esprimere le mie sensazioni scrivendo questa nota, anche se  non ho mai apprezzato pienamente le sue qualità artistiche!

Non perché non mi piacesse, anzi Ciro Sebastianelli è un cantautore che ho sempre stimato, ma semplicemente perché quando ha scritto i suoi brani più interessanti i miei gusti musicali non erano ancora educati all’ascolto di musica più impegnata.

Non ci sono dubbi che Ciro Sebastianelli è stato il primo cantautore a iniziare l’esperimento di contaminazione della musica italiana con quella partenopea, ancor prima dei più famosi Pino Daniele, Edoardo De Crescenzo,ecc., ma come spesso succede nella vita, ci si dimentica subito di chi non sa vendersi a livello di immagine e dal punto di vista commerciale.

Allora, Ciro, adesso mi ricordo di te e ti ricorderò sempre, ringraziandoti per quello che hai dato alla nostra musica, e rammaricandomi per quello che lei non è riuscita a darti a causa della tua morte prematura.

Massimo Sorgente Cantautore - Scarica gratuitamente il MIO PRIMO ALBUM! Iscriviti ora alla NEWSLETTER!ISCRIVITI!
+