Una canzone per non dimenticare che ancora oggi milioni di bambini nel mondo, sono costretti a lavorare in condizioni disumane e oggetto di sistematiche violenze da parte di chi si alletta con notevoli ricavi, sfruttando le energie vitali di questi bambini, i quali si sostengono fisicamente con pochissimo cibo elargito dai loro aguzzini.

Questo avviene spesso anche con la connivenza delle locali autorità. Ed il mondo rimane a guardare! Molti di questi minori sono anche vicini  a noi più di quanto immaginiamo.

In Campania, ad esempio, in particolare a Napoli e nelle zone limitrofe,  i bambini sfruttati sono a migliaia!

Tonino invece,grazie al suo coraggio (in questo aspetto ho inteso un pò richiamare la figura di Iqbal, piccolo grande eroe, il bambino pakistano trucidato il 16 aprile del 1995, aveva 8 anni) riesce a liberarsi dai suoi aguzzini e ritornare ad una vita normale, una vita che si addice a bambini della sua età.

In questa normalità, comunque non dimentica i suoi piccoli amici, facendo da cassa di risonanza nel raccontare al mondo la triste esperienza.

Ho volutamente terminato questa canzone con il lieto fine, perchè nella realtà purtroppo ciò non accade quasi mai. Certo non basta un atto di coraggio per cambiare le cose,  per eliminare una piaga così profonda, soprattutto quando enormi sono gli interessi e assenti le politiche sociali.

 

 

Ascolta l’anteprima dei brani sul  sito:

http://www.massimosorgente.com/

Se sono di tuo gradimento:

Acquista il mio album “Come ero come sono” su Itunes cliccando sul link sottostante!

http://player.believe.fr/links/it/0/2209422/

Massimo Sorgente Cantautore - Scarica gratuitamente il MIO PRIMO ALBUM! Iscriviti ora alla NEWSLETTER!ISCRIVITI!
+